Brigante Stratosferico: Record Italiano

23 Settembre 2018

Primato Regionale per Ghergolet e grande Martello maschile


 

(In Copertina Emiliano Brigante e Marco Ghergolet)

 

Di Franco De Mori

Elevatissimo contenuto tecnico nell'edizione 2018 dei Campionati Regionali Cadetti andati in scena a San Vito al Tagliamento. Gli onori della prima pagina vanno al Record Italiano dei 5000 Marcia di Emiliano Brigante con un 21'49"86 che cancella il 21'57"8 del grande Michele Didoni risalente al 13 maggio 1989 (più di 29 anni !). Brigante è nato a Monfalcone, risiede a Ronchi dei Legionari, è tesserato per la Fincantieri Atletica Monfalcone ed è allenato da Sergio Tonut. L'anno scorso a Cles (Tn) aveva vinto a sorpresa i Campionati Italiani Cadetti al primo anno di categoria e quest'anno a Palermo ai Nazionali Studenteschi aveva anche battuto il record italiano dei 2000 Marcia con 12'50"73. Per la verità il record dei 5000 lo aveva già abbassato a Bressanone ma gli era stato negato per un malfunzionamento del cronometraggio. Inutile dire che il favorito di Rieti è lui ma attenzione che nella marcia le squalifiche sono sempre in agguato.

Altro Record, stavolta "solo" regionale, per un Marco Ghergolet in gran forma, anche lui della Fincantieri Monfalcone ed allenato da Gianfranco Franco: 38"98 contro il 39"24 di Gemona. Il giorno dopo ha piazzato la doppietta sui 300 piani correndo in 36"56 ed entrando nella Top Ten All Time anche in questa gara.

E siamo al Martello dove Alessandro Feruglio avvicina ulteriormente il Record di Bortolato (67,51) migliorandosi fino a 64,92. Secondo Vattolo con 56,46 (ha un PB di 59,43) e terzo Ivan Urlini con un promettentissimo 51,71 (8° di sempre). A Rieti saranno in tre da protagonisti. Feruglio ha poi vinto anche il Peso con 14,22.

Molto bene Cesare Caiani sui 1200 siepi con un 3'33"52 che sorpassa De Faveri nelle liste stagionali ed in quelle All Time (4° di sempre).

Da citare la vittoria di Fogar sugli 80 davanti a Favretto (9"46 a 9"55 ma con troppo vento in poppa), le doppietta di Tommaso Bruscia (1000 in 2'48"25 e 2000 in 6'11"22) e Alberto Nonino (100 h 14"30 e Alto 1,82) ed i progressi nel Triplo di Alessandro Bari (12,32). Ordinaria Amministrazione per Padovan (3,80 di Asta), Locatelli (36,32 di Disco) e Pugnetti (45,65 di Giavellotto). Ci è piaciuto Matija Pucnik sui 300 (grandi miglioramenti con 37"66).

Tra le Cadette doppietta di Giada Bressan nei 300 (42"88) e nei 300 Hs (46"41) e vittoria con un buon 10"27 di Caterina Camossi negli 80 davanti alla Turello (10"49) che si è poi infortunata nel Lungo mettendo in forse la sua partecipazione nella staffetta di Rieti.

Novità positive il 4'11"05 di Elisa Prodorutti nei 1200 siepi, il 31,35 di Joelle Mainardis nel Disco ed i miglioramenti di Lara Barbato nei 3000 Marcia (17'17"19 in solitudine). Nel Mezzofondo Gortan e Rodolico si vedono solo nei 2000 con vittoria della carnica a rimi piuttosto blandi e volatona finale (7'24"02 contro 7'24"11). Per il resto tutto come da copione. Preoccupa la crisi del Peso Femminile cui bisognerà porre rimedio.

Guarda Tutti i Risultati da San Vito:Campionato Regionale Cadetti/e


Giada Bressan(foto fvg/fidal)


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate