Trofeo dei Bronzi

06 Dicembre 2021

Ultima gara dell'anno con la vittoria di Luca Ursano al Trofeo dei Bronzi

 

Con la 2^ edizione del Trofeo dei Bronzi cala il sipario, per l’anno in corso, sulle manifestazioni podistiche in Calabria. E’ toccato all’Atletica Sciuto RC chiudere le danze con la nona tappa del CdS corsa su strada master. Dopo San Giovanni in Fiore, San Pietro a Maida, Laghi di Sibari, Castrovillari, Roggiano, Palmi , Rocca di Neto e Lamezia Terme, l’onere e l’onore di chiudere la kermesse a Reggio Calabria. L’Etna imbiancato a fare da sfondo ed “il più bello chilometro d’Italia” ad accogliere i 154 tesserati Fidal e le centinaia di partecipanti alla non competitiva. A proposito del chilometro più bello, da precisare che si tratta di quasi un miglio e che la famosa frase sia da attribuire, secondo storici accreditati, al mitico Nando Martellini e non al vate Gabrielle D’Annunzio.

Ovviamente senza nulla togliere alle suggestioni indotte dalla Fata Morgana. Tornando a noi è stato bello lo spettacolo offerto, in primis, da Luca Ursano, CosenzaK42, Ayoub Idam, Scuola Atletica Krotoniate e Semmah Ahmed dell’Atletica Cosenza che hanno confermato ancora una volta il loro potenziale atletico ma anche il contesto in cui tutti hanno dato il massimo per il raggiungimento dei propri obbiettivi. A vincere Luca Ursano su Ayoub Idam che a sua volte precede lo junior Ahmed Semmah. Tra le donne vince la forte marciatrice del Cus Catania Desiree Erica Di Maria, che evidentemente si fa valere anche nella corsa. A seguire la rientrante Sabrina Gioberti, Cosenza K42, e la figlia, ma anche sorella, d’arte Morena Sestito della Violettaclub. E’ toccato poi alle giovani leve, dagli esordienti a cadetti, deliziare il numeroso pubblico con ragazzine/i che fanno ben sperare per il futuro.

Doveroso spazio anche alla solidarietà con le magliette fucsia dell’Ass. Italiana contro le leucemie-linfomi e mielomi indossate e portate al traguardo da tanti podisti per una giusta causa. Presenti anche gli arbitri di calcio, dal settore giovanile alla serie A, per una opera di avvicinamento e sensibilizzazione nei confronti delle “giacchette nere”. Non poteva mancare il G.G.G. per la certificazione del regolare svolgimento della manifestazione ed il Presidente della Fidal Regionale, Vincenzo Caira, che è stato ben contento di poter premiare gli atleti sul podio maschile…60 anni in tre. Da ricordare, ancora una volta, che il CdS di corsa su strada è stato appannaggio, con largo anticipo, della CSk42, tre le donne e della Libertas Atl. Lamezia tra gli uomini. Doverosi ringraziamenti alle tesserate e ai tesserati del Presidente Mario Sciuto, che hanno rinunziato alla competizione per la migliore riuscita della stessa. Per tutti appuntamento al nuovo anno.


Desirée Di Maria (Cus Catania)


Condividi con
Seguici su: