Campionati Italiani Cadetti

05 Ottobre 2020

Micco, Tavano, Girardi e Cabai sul Podio

 
(In Copertina Annalisa Micco)

Di Franco De Mori

Lo Sport non si fa con i “se e con i ma”, però effettivamente una nuvoletta di  malasorte ha stazionato su di noi nel week end forlivese: due atleti non hanno potuto partecipare pur essendo presenti causa acciacchi vari (Bruno e De Martin), Stallone è incappato in tre nulli nell’alto alla misura di entrata, Da Dalt ha incocciato in un ostacolo ruzzolando a terra quando era lanciato verso una sicura qualificazione per la finale, Lena Neumann è stato fermato per 30” di penalità nella Marcia, Moras dopo un inizio sfolgorante nell’esathlon per poco non fa tre nulli di Lungo con un terzo salto valido che era poco più di un passo e poi, demoralizzato, buca completamente il disco per risorgere nei 1000 e recuperare un po’ di punticini per la squadra, nella staffetta femminile la Avancini è vittima di una contrattura ma stoicamente termina la sua frazione. Ce n’era da stroncare un toro eppure abbiamo saputo tenere duro e reagire alla grande conquistando 1 Oro, 2 Argenti, 1 Bronzo e complessivamente piazzando 17 atleti tra i primi 8. Come ha avuto modo di sottolineare il nostro FTR Paolo Camossi nel corso del viaggio di ritorno parlando agli atleti, siamo stati grandi ed ha avuto parole di elogio per tutti arrivando persino a commuoversi.

Tra tutte le Regioni Italiane presenti a Forlì il FVG, che indossava una maglietta con sulla schiena la frase “ce l’abbiamo fatta” dai molteplici significati, si è piazzato 6° con le Femmine, 9° con i maschi ed 8° complessivo. Ecco perché stavolta ci perdonerete se azzardiamo i “se” ed i “ma” . Il Sindaco di Forlì ha voluto una delle nostre magliette da pubblicare sui giornali locali.

Ma veniamo agli aspetti tecnici parlando innanzi tutto di Annalisa Micco di Tarcento in forza alla Libertas Majano e pupilla del “mago” del Disco Adriano Coos. Ha letteralmente dominato la stagione ed ha coronato la sua assoluta superiorità vincendo con 38 m. tondi tondi a 28 cm. dal PB. Alle sue spalle cresce anche la “biondona” di Casarsa Beatrice Cristante con 31,14 (6^) che noi vedremmo bene nel martello.

Argento con una gran misura per l’ennesimo prodotto della Scuola di Martello diretta da Mario Vecchiato che risponde al nome di Eric Tavano.

Con 64,96  il Cadetto del Malignani sorpassa nelle Graduatorie Regionali All Time atleti del calibro di Feruglio e Vattolo e si insedia al 2° posto alle spalle del solo Marco Bortolato che detiene il Record con 67,51 dal 2009.

Grandissima Giovanna Girardi della Fincantieri Wartsila Trieste allenata da Gianni Crevatin che piazza nelle batterie degli 80 Hs un eccellente 11”83 per poi arrivare 2^ in Finale con 11”98: è la 4^ prestazione Regionale di sempre dopo la Millo (11”61), La Bionda (11”63) e la Giovannini (11”68).

La quarta medaglia da gradini alti del podio è quella di Giada Cabai del Malignani terza nel Peso con 11,73: migliorando la traslocazione i progressi dovrebbero essere consistenti.

Sempre nel settore Lanci 4° posto di Massimiliano Baron nel giavellotto con 48,41 (vanta 50,57) e 6° Gabriel Colosetti con il personale a 47,88, entrambi del Malignani.

Ben 5 le quinte piazze a cominciare da Thomas Cafagna della Sportiamo Trieste di papà Diego, atleta olimpico della Marcia, che con 3’33”50 sui 1200 siepi si migliora sensibilmente ed entra al 5° posto nella TopTen di categoria. Sempre 5° il saltatore in Lungo della Sport Academy Morgan Manfrini con 3 salti sopra i 6 m. (aveva 5,99) ed una punta a 6,20. L’ultimo salto era lunghissimo ma purtroppo nullo di un’inezia. Sono tutti e due del 2006 al primo anno di categoria. Gli altri 3 quinti posti sono al femminile con Martina Mcdowell dell’Atletica Dolomiti Friulane sui 2000 in 6’46”58 (il record di 6’45”08 non vuol proprio cadere), Sara Marcuzzi della Libertas Majano con 34,49 di giavellotto e con il Pentathlon di Veronica Pagnucco della Libertas Casarsa da 3.668 punti frutto di 12”62 sugli 80 Hs, 1,53 di Alto, 23,00 di giavellotto, 5,28 di Lungo e 1’52”97 sui 600 : tutti personali meno il giavellotto. E’una ragazza forte di fisico e di testa che farà strada.

Da citare ancora Alessandro Sturman della Trieste Trasporti 6° nel Peso (13,17), Davide Lena Neumann della Libertas Casarsa 7° nei 5000 Marcia con 25’17”78 nonostante il Pit Stop, Luca Lucchese  dell’Atl.Brugnera 7° nel Disco con 31,54 e Sara Avancini dell’Atletica Aviano 7^ nel Lungo con 4,99. Nella 4 x 100 Maschile Tommasi e Da Dalt pasticciano all’ultimo cambio e devono accontentarsi  del 7° posto con 45”82. Peccato perchè fino a quel punto Piccin e Manfrini erano andati benissimo. Della staffetta femminile abbiamo già detto in premessa.

Pur non nei primi 8 migliorano Amos Piccin sui 300 (37”83), Raffaele Sdrigotti sui 2000 (6’26”31), Alessandro Del Sant sui 300 Hs (44”44), Camilla Martinelli nell’Asta (2,40) e  Lisa Pantanali sui 300 h (50”22).

Spendiamo ancora qualche parola per l’ottima e impegnativa organizzazione da parte dell’ Edera Forlì di Annarita Balzani : bravi!

Guarda Tutti i Risultati da Forlì: Campionati Italiani Individuale Cadetti


Massimiliano Baron, Giada Cabai e Veronica Pagnucco(foto fvg/fidal)


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate