Campionati Italiani Indoor Promesse e Junior

04 Febbraio 2018

Vincono De Martin e Sansa. Biasutti Record Assoluto


 

(In copertina Giorgia Sansa e Rebecca De Martin)

 

Di Franco De Mori

Spedizione positiva quella del FVG in quel di Ancona in occasione dei Nazionali Promesse e Juniores. 2 Vittorie, 3 Secondi e 5 Terzi per un totale di 10 medaglie.

Giorgia Sansa vince all'ultimo salto dopo una gara tutta in salita dove ha rischiato di non entrare in finale causa due nulli iniziali: ma la portacolori della Libertas Friul Palmanova ha dimostrato nervi saldissimi piazzando 6 metri tondi in extremis e portando a casa un titolo pesantissimo. Oltre a tutto è anche Record Regionale Indoor Juniores che già le apparteneva dal 13 gennaio di quest'anno con 5,95.

Anche Rebecca De Martin, junior sacilese dell'Atletica Brugnera, conferma il pronostico ed aggiunge un altro titolo nazionale al suo già ricco palmares. Dopo un anno 2017 praticamente perso per infortuni, è tornata prepotentemente alla ribalta saltando 3,85 a Udine ai Campionati Regionali ed ora 3,80 per poi fallire il PB ad un 3,90 che ormai è nell'aria (se non di più !).

Due Argenti Junior dal Triplo (sarà contento il nostro nuovo FTR Camossi) con Deborah Tripodi dell'Atletica Gorizia (12,03) e soprattutto con il triestino Simone Biasutti che con 15,34 si prende anche il Record Regionale Assoluto Indoor di Igor Sedmach (15,28 nel 1991). Il pupillo di Claudio Loganes vanta un 15,50 all'aperto ed ha già vestito la maglia azzurra ai Campionati Europei Allievi. Sfortunatamente per lui ha davanti quell'autentico fenomeno della specialità che risponde al nome di Andrea Dallavalle da Piacenza (16,38 !!).

Secondo anche il gemonese Davide Rossi con 7,25 nel lungo. Molto continuo su ottime misure (ha già saltato 7,30 l'anno scorso) ci sembra maturo per un salto di qualità. Sempre in tema di lungo, la promessa di Remanzacco tesserato per la Trieste Atletica Alessandro Bruni non va a medaglia ma allunga sensibilmente fino a 7,41.

E siamo ai Bronzi.

Jacopo De Marchi cervignanese della Trieste Atletica con alle spalle due Campionati Europei di Cross ed uno in Pista, va a podio nei 3000 con un ottimo 8'32"43 e Gabriele Crnigoj allenato da Edmondo Codarini al Malignani si migliora sensibilmente sui 60 Hs con 8"04 in una gara in cui anche il suo compagno di squadra Riccardo Del Torre scende a 8"25. Il Malignani ne aveva ben 4 con il minimo negli ostacoli (Giovanatto e Federico Rossi) e tutti e quattro hanno anche disputato la staffetta 4 x 200 in 1'31"05.

Terzi posti al femminile per la velocista emergente di Brugnera Giorgia Bellinazzi (24"86 sui 200 oltre a 7"68 sui 60), per una sorprendente Celin Smrekar del Cus Trieste in piena evoluzione con 1,72 di Alto e per la mezzofondista veloce Beatrice Dijust di Staranzano ma tesserata per il Malignani con 2'14"32 sugli 800.

Ma sono tante altre le cose da raccontare. I 60 Hs Promesse li vince in 8"28 la triestinissima Nicla Mosetti della Bracco Milano allenata a Gorizia dalla nostra Elisa Andretti ed in finale troviamo tanta altra Trieste : la cussina specialista dei 400 Hs, due volte campionessa italiana Cadette dei 300 Hs, Miriam Martini arriva 4^ in 8"77 dimostrando un incremento di velocità ed una tecnica di passaggio che le saranno assai utili all'aperto, e Martina Millo, con la nuova casacca del Cus Parma, si piazza sesta in 8"91.

Personali per Coslovich nell'Alto (2,03), per Deponte nei 5000 Marcia in 23'42"12 e per Mara Lavrencic sui 400 con 56"42 oltre alle ottime prestazioni di Nicosia negli 800 (1'54"66), e della Moretti nei 200 (25"28).

Discorso a parte per Anna Bionda che, dopo svariati problemi fisici, è tornata ad andare forte: 8"84 sui 60 Hs che è finalmente un tempo proporzionato alle sue potenzialità.

Come si vede possiamo essere soddisfatti nonostante l'assenza di Max Mandusic, non ancora del tutto a posto, che sarebbe stata un'altra medaglia sicura.

La settimana prossima ancora ad Ancona è la volta degli Allievi. Facciamo gli scongiuri!

 

Guarda Tutti i Risultati da Ancona: CAMPIONATI ITALIANI INDIVIDUALI JUNIORES E PROMESSE INDOOR

 

 


Davide Rossi e Gabriele Crnigoj (foto fvg/fidal)


Condividi con
Seguici su: