La seconda prova degli invernali lanci

11 Febbraio 2019


 

Sabato 9 gennaio u.s. si è disputata la seconda prova regionale del Campionato Italiano Invernale di Lanci 2019 con una nutrita schiera di partecipanti che hanno dato vita ad un interessante pomeriggio di gare, evidenziando ancora una volta come in Calabria in tema di lanci si fa veramente sul serio.

Il lancio del disco Giovanile (1,750 kg) era la gara più attesa e non ha tradito le aspettative con Riccardo Ferrara (Atl. Olympus), reduce dal secondo posto nel lancio del peso ai Campionati Italiani Juniores disputati ad Ancona lo scorso 3 febbraio, ha confermato l’ottimo stato di forma con un lancio di 55,90 metri, misura che gli garantirà l’accesso alla fase nazionale che si terrà a Lucca giorno 23 e 24 febbraio p.v. dove si sfideranno i migliori 8 atleti italiani per il titolo di Campione Italiano Giovanile invernale lanci.

La prestazione di 55.90 conseguita, vale anche come minimo per i campionati Europei Juniores di Bath. Nella stessa gara del disco, al secondo e terzo posto due allievi e compagni di squadra: Davide Franco con 38,14 metri e Alessandro Raneri con 34,48 metri.  Nel disco assoluti uomini la migliore misura è di Mascali Isidoro (C.U.S.

Catania) con 44,85 metri, secondo Barbaro Domenico (Atl. Barbas) con 34,82 metri e terzo Calabrese Riccardo (Pol. Europa ME) con 33,82 metri; per le donne nel lancio del disco, ottima la prova di Cantarella Monia (C.U.S. Perugia) che con il lancio di 46,08 metri, quasi certamente, avrà garantita la partecipazione alla finale nazionale di Lucca.

L’altra gara interessante è stata quella del lancio del giavellotto Assoluto maschile, dove l’atleta reggino Barbarello John dell’Atletica Barbas, allenato dal padre il prof. Luigi Barbarello, con un lancio di 54,78 metri ha stabilito il suo record personale. Il ragazzo che studia con profitto a Palermo ha dimostrato, se ancora ce ne fosse bisogno, che è possibile conciliare lo studio con l’attività sportiva di buon livello. Nella gara del giavellotto giovanile, ottima la prova del decatleta Lavino Riccardo (Atl. Barbas) primo con un lancio di 45.93 metri, secondo il compagno di squadra Nicolò Giuseppe con 34.00 metri.

Da segnalare tra gli altri risultati il 15,06 metri ottenuto da Vitaliano Rappoccio (Atl. Olympus) nel lancio del peso Cadetti ed infine buone prestazioni, anche, per i lanciatori delle categorie master impegnati nelle gare del martellone e del giavellotto.



Condividi con
Seguici su: