Gaeta-Formia, 1000 runners e sport sano

21 Febbraio 2019

Vittorie per Di Puoti e Aghiana nella 10 km pontina. La Poligolfo si prepara al Giro di Ponza a tappe in programma per luglio


 

di Moreno Saddi

Grande successo alla 13^ edizione della Gaeta-Formia! Nel sud pontino, le due stupende città del golfo, accolgono quasi 1000 atleti, rappresentanti di 100 società iscritte, in una giornata soleggiata e calda. Gara su strada di 10 km ed un percorso pianeggiante, tranne l’ultima parte ondulata. Manifestazione perfettamente organizzata dall’ASD Poligolfo, con il patrocinio del Consiglio Regionale del Lazio, Provincia di Latina, dei Comuni di Formia e Gaeta, della Confcommercio, della Pro Loco di Formia in collaborazione con la FIDAL, l’ASI, la protezione Civile Ver Sud Pontino Formia e Fenice di Gaeta, del gruppo ciclistico “Aurunci Cycling Team” e della sezione ARI Radioamatori Basso Lazio Formia.

IL RICORDO – Il commento di Giovanni Calce, vicepresidente della Poligolfo: “Questa Edizione della Gaeta-Formia è stata intitolata al compianto Gioia Damiano Cosmo, prematuramente scomparso, il “barbiere dei runners”, ed il Memorial è stato assegnato all’amico di tante corse l’atleta Felice Festa. La Gaeta-Formia è stata soprattutto – non si esagera nel sottolinearlo – una grande festa di sano e gioioso sport, quale è emersa dai volti, dai sorrisi, dai saluti, a volte goliardici, seminati dai podisti stessi nei punti di passaggio del percorso. La squadra ha creduto nella corsa come momento di incontro, di festa, di promozione e valorizzazione del territorio e di promozione del turismo sportivo”. 

IL PERCORSO - I podisti che hanno preso parte alla gara hanno dato vita ad un serpentone che si è snodato per le strade di Gaeta, hanno percorso 8 chilometri del Lungomare fino a Formia, e dopo la salita del Caposele - chiamato anche il “Muro” dove Pietro Mennea, era solito allenarsi con le ripetute - si sono involati lungo tutta la Via Vitruvio, per giungere al traguardo posto in Largo Paone, su un percorso chiuso al traffico grazie all’ottimo lavoro della polizia locale.

LE CONSIDERAZIONI - Un risultato prestigioso, che bissa quello altrettanto significativo del 2018, una vittoria per la Poligolfo, per le splendide cittadine del Golfo di Gaeta, per lo sport in generale e per tutto lo staff che si è avvalso della collaborazione volontaria dei propri soci. La gara ha richiamato atleti provenienti da un comprensorio davvero ampio, in particolare dal Lazio e dalla Campania, con nutrite presenze dalle province di Napoli, Caserta, Latina, Roma, Frosinone, e con iscritti anche dall’Abruzzo e dal Molise, mostrando loro il panorama unico delle nostre terre, con il mare abbracciato dai monti che insistono maestosi sul mare, contribuendo non poco alla mitezza di questa terra! Un grande successo che non esaurisce però l’impegno della Poligolfo nell’organizzazione di gare podistiche: il club infatti collaborerà per l’aspetto tecnico all’organizzazione del Giro di Ponza a tappe in calendario dal 1° al 5 luglio.

I PROTAGONISTI  - I partecipanti hanno avuto un percorso per tre quarti pianeggiante, con l’ultimo quarto in sali e scendi che ha fatto ulteriormente la differenza a favore del vincitore: il casertano Francesco Di Puoti (Tifata Runners Caserta), tempo finale di 32:27, secondo Giovanni Proia (Pol. Ciociara A.Fava), in 32:37, terzo Alfonso Marcoccio (Atletica Arce) in 32:57. La prima delle donne è stata Elisabeta Aghiana (Atletica Monticellana), con il crono di 39:58, seconda Chiara Colatosti (40:12) e terza Arianna Fraioli (40:30), entrambe della Polisportiva Ciociara A.Fava.


Il podio femminile della Gaeta-Formia (foto Organizzatori)


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate