Mandusic, Brugnizza e Dal Zilio: Tris D'Assi

10 Febbraio 2020

Tre Ori ad Ancona ai Campionati Italiani Promesse e Junior


 
(In Copertina Max Mandusic, Simone Dal Zilio ed Emanuele Brugnizza )

Di Franco De Mori


Un oro scontato, uno possibile e l'altro insperato.

Max Mandusic , Promessa della Trieste Atletica, non perde un colpo e mette in bacheca un' altra vittoria pesante con 5,35 di Asta per poi tentare direttamente il suo record a 5,55 senza successo: ma è solo questione di tempo. Deve abituarsi alla nuova asta di 5 m. un po' più dura. Tra 15 giorni agli Assoluti ci riproverà.

Emanuele Brugnizza era uno dei favoriti sugli 800 juniores e con una grinta pazzesca ce l'ha fatta ad arginare la rimonta del lecchese Aondio ed a imporsi con 1'54"72. E' di San Pietro al Natisone, appartiene al GS Natisone Cividale ed è allenato da Paola Penso. Il suo personale di 1'53"27 risale all' 11 gennaio scorso.

A fine Campionati è arrivata la sorpresa : Simone Dal Zilio, gemonese dell'Atletica Brugnera ha siglato una vera e propria impresa vincendo con 2,07 l'Alto juniores. Solo il suo Tecnico Mario Gasparetto non si è sorpreso più di tanto in quanto conosceva il valore del suo pupillo. Fatto sta che un miglioramento da 2,00 a 2,07 non è uno scherzo. E' figlio d'arte in quanto sua madre Sandra Guerra nell'89 saltava a 15 anni 1,70. Eccelle anche nel Lungo dove l'anno scorso ha raggiunto i 7,30. 

Simone Biasutti, della Trieste Atletica dove è seguito da Claudio Loganes, non vince ma si porta a casa due Argenti in specialità molto diverse: 15,70 di Triplo e 2,12 di Alto. I suoi personali all'aperto sono rispettivamente di 16,31 e di 2,15. Il commento a caldo : "volevo vincere l' Alto e sono mancati 2 cm e nel triplo ero un po' stanco e sono incappato in tre nulli in Finale di cui uno da più di 16 metri. Agli assoluti farò solo il Triplo e dovrebbe uscire qualcosa di buono".

Altro Argento per Jacopo De Marchi nei 3000 Promesse con un gran 8’08”85 che frantuma il suo precedente 8’15”54 e lo pone al 3° posto delle liste indoor all time regionali dietro a grandi nomi come Fabio Olivo e Venanzio Ortis

Terza Giorgia Bellinazzi, veneta di Portogruaro in forza all' Atl.Brugnera, sui 60 con 7"56 in Batteria e 7"58 in Finale dove ha preceduto Aurora Berton della Lib.Friul Palmanova accreditata di 7"61.

Ben 6 i sesti posti : Brunetti sui 60 junior con 7"09 (7"02 in semifinale),  Ruzza nell'Alto Promesse con 2,05,  Kalchu nel Lungo Promesse con un ulteriore miglioramento fino a 7,26, la Bruno con 4'39"89 sui 1500 Junior(PB), la Costella con 5,67 nel Lungo Junior e la Bionda con 8"75 (8"68 in batteria) nei 60 Hs Promesse.

A completare il quadro dei finalisti il 7° posto della Monaco nel Lungo Junior con 5,65 e gli ottavi di Ceresatto sui 60 junior con 7"13 (7"05 in semifinale) e della Smrekar nell' Alto Promesse (1,67). Purtroppo Brunetti è caduto nelle semifinali dei 60 Hs, per fortuna senza gravi conseguenze, mentre era avviato a conquistarsi un'altra Finale oltre a quella dei 60.

In tutto 3 Ori, 3 argenti, 1 Bronzo ed un totale di 17 Finalisti.

Altra Bellissima notizia la vittoria della Trieste Atletica nel CdS Indoor Promesse.



Guarda Tutti i Risultati da Ancona: Campionati Italiani Individuali Juniores e Promesse Indoor


Giorgia Bellinazzi, Aurora Berton e Vadym Kalchu(foto fvg/fidal)


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate