Mandusic ancora Campione Italiano Assoluto

31 Agosto 2020

Saccomano Bronzo con Record. Bronzi per Biasutti e la 4 x 100 Donne di Brugnera

 
(In Copertina Max Mandusic ed Enrico Saccomano)

Di Franco De Mori

Max Mandusic porta a casa il terzo Titolo Assoluto dell’Asta, comprendendo anche le Indoor, e dopo aver superato i 5,40 prova invano il 5,52 del Primato Personale. Il favorito Stecchi incappa in tre nulli sulla misura di entrata e gli spiana la via. Dopo un lockdown problematico lontano dalla sua sede di allenamento abituale di Castel Porziano, il portacolori della Trieste Atletica sta recuperando in fretta, evidentemente più in fretta dei suoi avversari.

Bronzo anche per il suo compagno di squadra Simone Biasutti nel Triplo che dopo aver piazzato un 16,06 è vittima di crampi e preferisce non rischiare visto che Della Valle e Bocchi, i primi due, sono piuttosto lontani (16,79 e 16,50). Teniamo presente che ambedue appartengono ancora alla categoria Promesse : Mandusic 22 anni e Biasutti 21.

Enrico Saccomano del Malignani è una catapulta da guerra. Non solo migliora il suo recentissimo primato regionale junior con il Disco degli Assoluti ma a 19 anni va addirittura ad occupare il terzo gradino del podio con un quinto lancio di 56,90 : grande!

Il terzo Bronzo è della staffetta veloce di Brugnera che schiera Aurora Zanchetta, Sara Foltran, Giorgia Bellinazzi e Giada Carmassi e ferma i cronometri su un fantastico 46”87. Trema il vecchissimo record regionale della Libertas Udine (46”47 con Pierobon, Andretti, Noacco, Gallina) che risale al 13 giugno del 1992 (28 anni!).

Giada Carmassi individualmente centra un 4° posto con 13”46 sui 100 Hs ed in Finale si ritrova accanto anche la triestina dei Carabinieri Elisa Di Lazzaro (2^ con 13”22) e la codroipese della Valsugana Costanza Donato (7^ con 13”75). Altra componente della staffetta di Brugnera che emerge anche nelle gare individuali è Giorgia Bellinazzi.

Sui 100 sarebbe PB in batteria con 11”65 ma il vento è a + 3.1 ed in Finale è 6^ con 11”69 (+ 2.2). Nei 200 è PB “senza se e senza ma” con 24”28 (+ 1.5) per poi piazzarsi 7^ in Finale con 24”32 (- 0.1).

La sua avversaria di sempre Aurora Berton corre i 100 in batteria in 11”69 (+ 2.8) ed in Finale è 8^ in 11”71 (+ 2.2) mentre nei 200 con 4 m/s a favore piazza un bel 23”76 ma poi si ferma in Finale. Entrambe sono al primo anno nella categoria Promesse (20 anni).

Federica Botter giavellottista di Portogruaro in forza all’Atl. Brugnera, terza fino all’ultimo lancio, finisce 5^ ma con la bella misura di 53,10: ha un personale di 55,78 ed è ancora junior.

Sesto il quattrocentista ad ostacoli del Malignani Cristiano Giovanatto con 52”71 (52”23 in batteria): sperava meglio ma ormai è stabile su questi tempi ed è solo questione di tempo.

Lo Junior emergente Simone Dal Zilio, gemonese dell’Atl.Brugnera, coglie un bel 7° posto nell’Alto con 2,09. Sia pure di 1 solo cm. si migliora anche il giavellottista 18enne Michele Fina (65,77).

Torna oltre i 4 m. Giulia Cargnelli mentre la Dijust si eguaglia negli 800 con 2’10”31. Bene, sempre negli 800, anche Nicosia (1’50”69) e progressi stagionali sui 110 Hs per Del Torre (14”81).

Nelle staffette da citare la 4 x100 della Trieste Atletica (42”01 senza Iurig), e la 4 x 400 del Cus Trieste (3’54”61) entrambe al nono posto.

Dopo la prima fase del Campionato Italiano a squadre, la seconda fase, festa dell’ endurance, è in programma a Modena il 17 e 18 ottobre, l’ Atletica Brugnera Pordenone Friulintagli è 8^ con le Donne e 9^ con gli Uomini.

Guarda Tutti i Risultati da Padova: Campionati Italiani Individuali Assoluti


Federica Botter, Cristiano Giovanatto e Giorgia Bellinazzi(foto fvg/fidal)


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate