Mandusic e Spanu Campioni D'Italia

28 Luglio 2019

Record per Fina e la 4 x 100 Promesse del Malignani


 

(In Copertina Max Mandusic e Matteo Spanu)

 

Franco De Mori

La massima rassegna nazionale dell'Atletica è andata in scena quest'anno a Bressanone (Bz) dopo le edizioni di Pescara 2018 e Trieste 2017. Che Max Mandusic e Matteo Spanu ci regalassero due Titoli Assoluti, nell'Asta e nei 1500 francamente non ce l'aspettavamo e la soddisfazione è pertanto ancora più grande.

Il primo, triestino della Trieste Atletica, aveva già vinto i Campionati Italiani Promesse ma nelle graduatorie nazionali era preceduto dal finanziere italo-americano di Foggia Luigi Colella con 5,53 e dal romano dell'Aeronautica Alessandro Sinno con 5,52: 13 e 12 cm più in alto del suo 5,40. Inoltre un forte temporale aveva costretto i Giudici a sospendere la gara ed a recuperala il giorno dopo. Colella era assente e Sinno è incappato in tre nulli alla misura di entrata a 4,95: via libera per Max che voleva riscattarsi dai tre nulli in Svezia ai Campionati Europei ed ha sfoderato nervi d'acciaio e grande determinazione saltando 5,30 e fallendo poi il suo record a 5,42.

Il secondo è di Campoformido, gareggia per l'Atletica Malignani Libertas Udine e la sua vittoria è una sorpresa ancora più grande. Quest'anno era già sceso a 1'48"55 sugli 800 al Meeting di Brugnera ed a 3'43"25 a Lignano e proprio quando i favoriti si stavano preparando alla volata ha preso tutti in contropiede uscendo dalle retrovie con un finale travolgente ed infilando tutti in 3'45"09.

Ma non è finita. Enrico Riccobon, bellunese dell'Atletica Brugnera, che la settimana scorsa aveva corso in 1'48"21, si esprime più o meno agli stessi livelli (1'48"44) e si mette al collo l'Argento.

Terzo posto con Record Regionale Promesse per il Malignani nella 4 x 100 : Rossi, Del Torre, Giovanatto e Crnigoj corrono in un significativo 41"20. Lo stesso Gabriele Crnigoi segnando sui 110 Hs 14"24 in batteria e 14"42 in Finale con vento a - 2.4 si piazza quarto ai piedi del podio. Quarti anche i nostri migliori lanciatori : Enrico Saccomano, primo anno junior, si migliora con il disco da 2 fino a 52,51, Federica Botter lancia il giavellotto a 54,24 in qualificazione e 52,30 in Finale ed ha anche lei 18 anni e Nadia Maffo, che vive negli Usa ed era in gran forma per la stagione dei College, si deve accontentare di 58,39.

Da citare il 5° posto della 4 x 100 di Brugnera con Zanchetta, Foltran, Bellinazzi e Paiero in 47"32, il 6° di Riccardo Olivo del Disco (49,48) ed il 7° di Simone Biasutti nel Triplo (15,92).

Dulcis in fundo il Record Regionale Allievi con il giavellotto da 800 di Michele Fina : 67,46 in qualificazione.

La Manifestazione era valida anche per la Coppa Italia dove il nostro piazzamento migliore è risultato l'8° posto maschile del Malignani.

 

Guarda Tutti i Risultati da Bressanone: Campionati Italiani Assoluti su Pista 2019


Enrico Saccomano e MIchele Fina(foto fvg/fidal)


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate