Meeting CUS Trieste

30 Giugno 2019


 

 

Di Franco De Mori

Si torna al "Grezar" dopo due mesi di lavori sul manto erboso che ci hanno molto preoccupato per gli eventuali danni arrecati alla pista. I danni in effetti non sono mancati ma per fortuna si è riusciti in gran parte a porvi rimedio in tempo per il Meeting del Cus e la fama di pista veloce è rimasta intatta visti i grandi risultati nei 100. La Finale Maschile dei 100, dove il vento spirava a + 1.7, ha visto 5 Atleti sotto gli 11" con la vittoria di uno strepitoso Fabrizio Ceglie che si è migliorato fino a 10"53. Fabrizio Ceglie è nato a San Daniele ma risiede a Cervignano ed è cresciuto nella Libertas Friul Palmanova per poi spostarsi dal 2018 all' Assindustria Padova. Da Allievo già correva in 10"74 ed ha indossato la maglia Azzurra ai Campionati Europei di Tbilisi (Georgia). Alle sue spalle progredisce Michael Fichera, tornato quest'anno in Regione alla corte di Alessandro Coppola, che con 10"73 si va ad inserire al terzo posto regionale all time delle Promesse dopo Ceselin (10"62) e Castiglione (10"4).

Al femminile ribadisce la sua superiorità Giorgia Bellinazzi con 12"00 (11"99 in batteria) davanti ad Aurora Berton con 12"04 (11"94 in batteria PB) ed a Elisa Paiero (12"22 con 12"03 ventoso in batteria).
Nei 400 dominati dagli Atleti Croati (Ruzic 47"43, Stojanovic 48"30, Sluga 48"54) bene Diego Dalla Costa (49"45) e Cristiano Giovanatto (49"81) mentre nelle Donne la Croata Dudek (54"37) precede la Slovena Tukhay (54"76).
Nel doppio giro di pista Matteo Spanu con una gara di testa sin dal primo metro piazza un ottimo 1'50"09 e Giada Stanissa con 2'09"16 precede la croata Haber (2'12"73).
Contro l'attuale Gabriele Crnigoj sui 110 Hs non ce n'è per nessuno: dopo il Record Promesse (14"07) di due settimane fa, il friulano vince in 14"57 con 2.5 di vento contro. No problem anche per Giada Carmassi nei 100 Hs davanti ad Anna Bionda: 14"06 e 14"47.
Nel Lungo vincono i croati Sanjin Simic (7,55) e Klara Barnjak (5,80) ed il Salto in Alto è di Celine Smrekar con 1,69 per poi fallire il personale a 1,73.
Il miglior risultato tecnico della Manifestazione va alla biondissima giavellottista di Celje (Slovenia) Reka Szilagyi con un 56,15 che vale 1.059 punti. Oltre i 1000 punti, sempre nel giavellotto, anche la nostra Federica Botter con 53,15.
La concomitanza con i Campionati Sloveni ha portato via molti Atleti eccellenti ma nel complesso si è trattato di un ottimo Meeting ben gestito e realizzato da Righi, Marion & C.

 

Guarda Tutti i Risultati da Trieste: 48°Meeting di Atletica Leggera C.U.S. Trieste


Michael Fichera, Giorgia Bellinazzi e Matteo Spanu(foto fvg/fidal)


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate