Meeting di Palmanova

02 Maggio 2019

Molto bene i Lanci. Tanto vento contro la Velocità


 

(in Copertina Giovanni Faloci)

 

Di Franco De Mori

Il Memorial Alcide Muradore va all'umbro delle Fiamme Gialle Giovanni Faloci con 58,46 di Disco davanti allo sloveno Tadej Hribar (55,99) ed al nostro Riccardo Olivo (51,45). Al quarto posto lo junior diciasettenne Enrico Saccomano piazza un gran 50,99 con il disco da 2 kg che lo proietta nei quartieri alti delle graduatorie all time assolute. Al femminile Giada Andreutti precede con 53,41 al primo lancio la junior vicentina figlia d'arte Diletta Fortuna (46,62). Alto livello anche nel giavellotto femminile dove l'ungherese Reka Szilagyi batte con 57,67 Zahra Bani (54,39) e la slovena Bernarda Letnar (51,37) : peccato l'assenza della Botter.

La Velocità è stata completamente rovinata da un forte vento contrario che a momenti ha sfiorato i 2.5 metri al secondo. Jacques Riparelli, atleta dal grande passato ha vinto i 100 in "solo" 10"90 (- 2.4) e nei 200 è stato preceduto dal bolognese Diego Pettorossi (22"16) e soprattutto dal nostro Allievo Enrico Sancin (22"39 con vento a - 2.4). Nelle Donne doppietta 100/200 della veronese Anna Polinari (12"18 e 24"61) ed un convincente 24"91 sui 200 della nostra junior Giorgia Bellinazzi con vento - 1.7.

Unica gara di mezzofondo gli 800. Al maschile vince Abdessalam Machmach di Belluno ( 1'49"62) ed alle sue spalle Matteo Spanu scende a 1'50"67 e lo junior Brugnizza a 1'55"75 mentre al femminile non ha problemi Eleonora Vandi dell'Avis Macerata con 2'07"21.

Più dietro la junior Valentina Tomasi e l'Allieva Ilaria Bruno fermano i cronometri rispettivamente su 2'14"90 e su 2'15"96 pur essendo entrambe proiettate su distanza più lunghe.

Nell 'Alto femminile le veneziane Rebecca Pavan e Rachele Bovo precedono con 1,73 Celine Smrekar (1,71) mentre il lungo maschile va al veneto Fabio Pagan (7,25) davanti ad Alessandro Bruni (7,20) e quello femminile, in assenza di Tania Vicenzino leggermente infortunata, alla padovana Carol Zangobbo con 6,02.

Al mattino, come da tradizione di Palmanova, è andata in scena la 2^ Prova del Trofeo Modena per il Settore giovanile. Nei Cadetti buon 300 di Misaele Basile con 37"98 (2° dietro al veneto Tonella 37"16), 1,68 di Andrea Moras nell'Alto e ritorno di Alberto Nonino, dopo il serio incidente di quest' inverno, con 31,86 di Disco. Dopo aver stabilito il Primato Italiano del Tetrathlon Indoor a Padova, ad Ancona Nonino aveva accusato dei problemi all'anca che lo hanno costretto a due mesi di inattività.

La categoria Cadette ha la sua protagonista in Giovanna Girardi trionfatrice dei 300 in un ottimo 42"00. La Missori si impone nel Lungo con 5,25 davanti alla Avancini (5,15).

Sorpresa nei 60 Ragazzi con la vittoria del triestino originario del Mali Leo Domenis che batte il favorito Manfrini 8"13 a 8"15. Bene, sempre negli Under 14, Simone Martina nei 600 (1'39"37), Sara Razem nel Lungo (4,24) e Sara Nicoletti nel Peso (10,57)

Nel complesso della giornata sono stati ampiamente superati i 1000 atleti-gara.

 

Guarda Tutti i Risultati della mattina da Palmanova: 2^Prova trofeo Modena

Guarda Tutti i Risultati del pomeriggio da Palmanova: 17°Meeting Nazionale città di Palmanova


Enrico Saccomano, Giada Andreutti ed Enrico Sancin(foto fvg/fidal)


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate