Neka Crippa Re del Carso

11 Novembre 2018

Vittoria a sorpresa dell'etiope nella Carsolina


 

(In Copertina Nekagenet "Neka" Crippa e Nadia Battocletti)

 

Di Franco De Mori

Nekagenet "Neka" Crippa, 24 anni, nato a Wollo nel nord est dell'Etiopia, cresciuto a Montagne in provincia di Trento e da 4 anni tesserato per la Trieste Atletica, ha stupito tutti aggiudicandosi la 44^ edizione della Carsolina Cross a Sgonico (Ts) battendo i favoriti Ahmed El Mazoury(Atl. Casone Noceto) e Marouan Razine (Esercito). La gara era valida come prima prova indicativa ai fini della formazione della squadra italiana per i Campionati Europei di Cross in programma il 9 dicembre a Tilburg in Olanda. La seconda prova andrà in scena ad Osimo il 25 prossimo e subito dopo i Commissari Tecnici Antonio La Torre e Tonino Andreozzi comunicheranno la formazione Azzurra. Sarà stata una sorpresa per tutti ma non per il suo Tecnico Roberto Furlanic che poco prima della partenza ci aveva confidato le sue fondate speranze in merito alla qualificazione del suo pupillo. D'altronde Neka Crippa non è certamente di "primo pelo" avendo vestito per 8 volte la maglia Azzurra, 5 volte da junior e 3 da Promessa, avendo partecipato a 4 Campionati Europei ed uno Mondiale nella Corsa Campestre ed essendosi fregiato addirittura del Titolo Mondiale Junior di Corsa in Montagna nel 2013. In Pista vanta un 14'17"81 sui 5000 ed ha partecipato ai Campionati Europei Junior ed ai Giochi del Mediterraneo Under 23. Ha un fratello di due anni più piccolo, Yemaneberhan "Yeman", pluricampione europeo e 4 volte in Nazionale Assoluta che gareggia per le Fiamme Oro.

Ma non è finita. L'altro grande runner della Trieste Atletica, Jacopo De Marchi, con una gara molto ben distribuita, termina al 2° posto nelle Promesse alle spalle dell' aviere modenese Alessandro Giacobazzi ed ipoteca un posto per Tilburg. Il cervignanese era già stato della partita l'anno scorso nella categoria junior ed ha vestito l'azzurro anche in Pista. Per il 2019 punta a grandi risultati sui 5000.

La gara femminile va alla junior delle Fiamme Azzurre Nadia Battocletti, Campionessa Italiana Assoluta dei 5000 che stacca di 9" la compagna di squadra Valeria Roffino ed il Carabiniere maratoneta Giovanna Epis.

Nelle Promesse Donne si impone la vicentina Rebecca Lonedo con un distacco abissale (37") sulla bresciana Mara Ghidini.

Nel Cross Corto aggiunto all'ultimo momento su richiesta della Federazione in funzione della staffetta, si impongono il torinese Soufiane El Kabbouri ed Eleonora Vandi dell'Avis Macerata. Le altre vittorie vanno al piemontese Pietro Arese dopo una bella volata con Pasquale Selvarolo negli junior maschi, alla slovena Klara Lukan davanti a Elisa Palmero nelle junior femmine, al portacolori della Valle Brembana Alain Cavagna negli Allievi con un bel 4° posto del nostro Alessandro Giazzon ed alla modenese Martina Cornia con un' altro 4° posto per Ilaria Bruno nelle Allieve. Erano presenti anche alcuni atleti sloveni sempre in funzione della formazione della squadra del loro paese.

Tutto secondo copione nelle gare giovanili con Cesare Caiani (Ci), Elisa Gortan (Ce), Sebastian Berlot (Ri) e Beatrice Vattolo (Re) a farla da padroni. La Vattolo dall' 1 gennaio passa Cadetta ed il terzetto Gortan - Rodolico - Vattolo promette mirabilie ai prossimi Campionati Italiani 2019 di Venaria Reale (To) nel mese di Marzo.

Concludiamo citando i vincitori della gara Master valida come ultima prova del Trofeo Provincia di Trieste. Matteo Vecchiet SM35 della Sportiamo Trieste e Paola Veraldi SF45 dell' Insiel Trieste non hanno rivali e si impongono rispettivamente su Margherita Spadaro dell' Athletic Club e sull' udinese Luca Guatteri.

Grande successo per la Trieste Atletica del Presidente Omar Fanciullo sia dal punto di vista organizzativo che da quello tecnico : e se facessimo un pensierino Campionati Italiani!

 

Guarda Tutti i Risultati da Sgonico: Carsolina Cross



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate