Informativa Presidente Regionale FVG

04 Dicembre 2022

Comunicato di metá mandato

 

Dal Presidente Regionale della Fidal del Friuli-Venezia-Giulia

Premessa:

la FIDAL è un ente autonomo di diritto privato e ha un rappresentante legale nel presidente federale. Qui il link allo statuto https://www.fidal.it/upload/files/Federazione_documenti/statuto_FIDAL_2019.pdf

Lo statuto viene accompagnato ad integrazione di funzionamento dal regolamento organico e da vari documenti che si trovano tra le carte federali.

Qui il link https://www.fidal.it/news_one.php?nid=25444 



Da questa premessa, a metà del mandato di quadriennio quale presidente Regionale che l’assemblea elettiva, sposando le proposte programmatiche ha indicato, mi rivolgo a tutti gli appartenenti a questo nostro mondo dell’atletica leggera regionale, a tutti i tesserati nei specifici ruoli ed in particolare alle società affiliate e ai loro quadri tecnici.

“Qualcuno si chiederà “perché in particolare alle società”, Le società sono il soggetto primario dell’ordinamento sportivo federale, e sono i soci della federazione risultando quindi il solo soggetto che ha interlocuzioni ufficiali con la FIDAL e le sue diramazioni territoriali che sono i Comitati Regionali e Provinciali, questo schema si trova nell’art.9 Organi Federali,dello statuto federale.” 

Insieme abbiamo attraversato momenti molto complessi legati alla pandemia e altri li stiamo vivendo, abbiamo saputo però non fermare neppure un attimo il nostro impegno, anzi ho visto una crescita dell'impegno, personalmente ho cercato di dare tutto me stesso ed in esclusiva alla FIDAL, certamente non ho potuto rispondere alle tante aspettative personali pervenute, molte rappresentavano interessi o visioni poco organiche al servizio armonico complessivo di qualità a cui è tenuto il Comitato nei confronti degli affiliati. Ho perseguito l'imparzialità, pur riconoscendo il merito e la capacità di ognuno, spero di esserci riuscito quasi sempre.

Sono ad affermare per il futuro che il mio impegno aumenterà di intensità e qualità, mentre dovrò limitare la mia presenza fisica nel presiedere alle varie feste, conferenze stampa e presentazioni a causa di problemi di salute.

Io, come ogni componente degli organi regionali e provinciali nel proprio competente perimetro abbiamo e dobbiamo avere ben chiaro di essere al servizio e guida con autorevolezza dimenticando la formula autorità, dobbiamo essere scevri da interessi personali, essere assieme agli affiliati un corpo unico consapevoli che anche il muscolo a comando della più piccola parte dello scheletro si muoverà in armonia sistemica.

Noi tutti abbiamo tra le mani, proviamo a visualizzarlo,  un talento, quindi un patrimonio da accudire e guidare per farlo diventare un potenziale campione. Campione diventerà se attorno sapremo creare un team che lo supporta, alimenta, sostiene con una programmazione adeguata. Questo talento è la FIDAL FVG.

Cerco di trarre le conclusioni di questa mia informativa partendo dalle norme attività 2023 rilasciate dalla FIDAL questo il link  https://www.fidal.it/upload/files/Organizzazione/2023/Regolamenti/Norme_Attivita_2023_1dic_sera.pdf e dalla profonda osservazione conoscitiva fatta in questi 2 anni:

Da subito mi confronterò con gli attori principali di tutte le funzioni del CR FIDAL FVG e dei CP per raccogliere in maniera inequivocabile chi fa cosa e che derivati rilascia, raccoglierò info sui colli di imbuto informativi funzionali delle interlocuzioni sia intra che comunity company, mi farò dare da ognuno la programmazione del lavoro che deve svolgere nel proprio perimetro di competenza e il budget che ritiene necessario sia in termini economici che di risorse umane per il miglior risultato, chiederò al consiglio regionale e ai consigli provinciali di di confrontarsi in forma straordinaria e continuativa per sviscerare ogni più piccolo dettaglio.

Da questo con una commissione straordinaria verrà definito il piano di riorganizzazione e le linee guida necessarie per attuarlo, a fine di questo lavoro convocherò a fine marzo 2023 una assemblea straordinaria plenaria delle società affiliate e con la presenza richiesta per ognuna delle stesse, del presidente, del direttore sportivo e del direttore tecnico, questo per proporre il nuovo modello organizzativo e alla fine se condiviso dalle stesse,  approvare l'applicazione.


Il mio sentito grazie a tutti quelli che da sempre si sono e si spendono per missione volontaristica alla passione che ci accomuna. 

Con affetto, grato e onorato del ricambiato affetto che mi riservate, vi abbraccio e auguro a tutti di vivere serenamente le prossime festività e l’inizio della nuova stagione 2023 che ci vedrà come sempre sui campi del cross, sulle strade, nei sentieri di montagna, nelle piste e pedane a perorare la sana causa dell’Atletica Leggera del nostro Friuli Venezia Giulia.


                                                                                                                                                                                                 Massimo Di Giorgio



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate